Il dolce tipico di Gatteo: Le Cantarelle

Home / Blog

Le Cantarelle, che in dialetto romagnolo vengono chiamate cantarèli, sono un delizioso dolce tradizionale della cucina povera romagnola, apprezzato per la sua semplicità nella preparazione e il suo sapore irresistibile.


Questi dolci deliziosi sono spesso protagonisti nei giorni di festa, durante le sagre di paese, portando con sé un profumo zuccherato che regala gioia a tutti coloro che ne assaporano il gusto. Con pochi e semplici ingredienti è possibile creare queste frittelle dolci che soddisfano i palati di grandi e piccini.


Ingredienti:
● 500 ml di acqua
● 250 g di farina gialla
● 250 g di farina bianca
● 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
● Un pizzico di sale
● Un pizzico di bicarbonato
● Zucchero per spolverizzare


Procedimento:
In una ciotola, mescolate le due farine aggiungendo dell’acqua poco alla volta fino a ottenere una consistenza omogenea.
Aggiungete poi l’olio extravergine d’oliva, il sale e il bicarbonato, continuando a mescolare fino a ottenere un impasto liscio. Successivamente scaldate l’olio in una padella.
Versate l’impasto nella padella formando piccoli dischi e cuoceteli su entrambi i lati finché diventano dorati e croccanti.
Una volta cotti, trasferiteli su un vassoio e conditeli con un filo di olio extravergine d’oliva e spolverizzateli di zucchero.


Varianti: Come alternativa alla spolverata di zucchero, potete arricchire le Cantarelle con marmellata, miele o nutella. Basta spalmare il ripieno sulla frittella, arrotolarla e gustarla.
Semplici e veloci da preparare, le Cantarelle Romagnole offrono un’esperienza culinaria autentica, ricca di sapori che rievocano la tradizione della cucin romagnola. Provate a realizzarle nella vostra cucina e deliziatevi con questa prelibatezza che unisce la genuinità degli ingredienti alla facilità di esecuzione.
Buon appetito! 🙂